Partecipa a LuccaCittà.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

70° della liberazione, Capannori ricorda Don Renzo Tambellini e tutti i protagonisti

Condividi su:

Sarà la commemorazione di don Renzo Giovanni Tambellini, sacerdote nato a Guamo nel 1917, medaglia d’oro al merito civile e Oblato del Volto Santo, che si oppose senza fare uso di armi al nazifascismo e collaborò alla protezione dei perseguitati politici e degli ebrei, uno degli appuntamenti principali delle iniziative che il Comune di Capannori ha programmato in occasione del settantesimo anniversario della Liberazione. Gli eventi, già iniziati nei giorni scorsi con il gemellaggio delle scuole del territorio, vedranno il prossimo 25 aprile come giornata di rilievo. Oltre alla cerimonia per il parroco, scomparso nel 2008, i cittadini potranno scoprire all’aria aperta i luoghi della Memoria e assistere a spettacoli.

“Quelli della Memoria sono valori di cui tutti noi siamo chiamati a farsi portatori – afferma il vice sindaco, Lara Pizza -. Come amministrazione comunale siamo impegnati da tempo in un’azione volta a tramandarli, riscoprendo i protagonisti e i luoghi del territorio. E’ un percorso che mette in primo piano le ragazze e i ragazzi delle scuole, perché sono il nostro futuro. E’ però importante che tutte le donne e gli uomini delle nostra comunità vi si avvicinino. Ecco perché in occasione di un anniversario dall’alto valore simbolico abbiamo programmato, grazie alla collaborazione delle associazioni del territorio, un ricco calendario di eventi”.

“Nel settantesimo della Liberazione, Capannori propone molte iniziative – aggiunge l’assessora alla cultura, Silvia Amadei -. Il nostro obiettivo è quello di far conoscere ai cittadini le storie degli uomini e delle donne che hanno contribuito alla diffusione della democrazia nel nostro territorio. Un’opera, questa, dal profondo valore culturale e sociale, che stiamo portando avanti da tempo e continuerà a essere uno dei nostri obiettivi”.

La cerimonia per ricordare don Renzo Giovanni Tambellini si svolgerà il 25 aprile alle ore 11 a Guamo in piazza Guami, l’anfiteatro di fronte alla chiesa. Sarà un’occasione di riflessione ma anche di festa per la popolazione, a cui parteciperanno, oltre al sindaco e alla giunta, anche i familiari di Tambellini. E’ previsto un accompagnamento musicale della Scuola civica di musica di Capannori. All’iniziativa collaborano l’associazione La Sorgente di Guamo e Anpi Lucca.

Alle ore 14.30 è prevista la passeggiata lungo la Via della Memoria. Da Castelvecchio di Compito alla località Piavola si toccheranno luoghi simbolo quali l’ex campo di prigionia, il tratto della vecchia linea ferroviaria, i luoghi natali di don Aldo Mei e la lapide dove è stato ucciso Brunero Paoli. Il ritrovo è in piazza Signorina Gina, vicino al bar, a Castelvecchio di Compito. Il tracciato è lungo 7 km e si prevede di percorrerlo in circa 3 ore e mezzo. L’iniziativa è organizzata da Officina Natura.
Sempre il 25 aprile, alle ore 15, a San Pietro a Marcigliano, l’associazione Per San Pietro promuove la sesta edizione della Caccia al Tesoro, che è dedicata alla riscoperta del passato e dei luoghi della Memoria. Le iscrizioni sono aperte a partire dalle ore 13 del giorno stesso.

Alle ore 21 ad Artè in via Carlo Piaggia a Capannori, in collaborazione con Cineforum Ezechiele 25,17, sarà proiettato in prima visione il film Corri ragazzo corri di Pepe Danquart, che narra le vicende del piccolo Jurek, che durante la Seconda Guerra Mondiale fugge dal ghetto di Varsavia. L’ingresso è libero.
Oltre agli eventi previsti sabato 25, venerdì 24 aprile alle ore 21.15 all’auditorium del distretto socio sanitario in piazza Aldo Moro a Capannori si terrà l’iniziativa Liberazione! Immagini e canti della memoria con la proiezione di foto a cura dell’associazione culturale Ponte e l’esibizione della corale Giacomo Puccini di Camigliano.
Inoltre domenica 26 aprile alle ore 14.30 è in programma una visita alle fortificazioni della Linea Gotica nella zona di San Giusto di Brancoli a Lucca. Il ritrovo è fissato in piazza Aldo Moro a Capannori, per giungere alla meta alle ore 15.
Per informazioni: ufficio politiche culturali, telefono 0583/428443 – 428422, cultura@comune.capannori.lu.it

Condividi su:

Seguici su Facebook