GdF: un videogioco per insegnare la sicurezza

| di Nicolò Giusti
STAMPA

Che i mezzi di comunicazione si stiano evolvendo, è chiaro. Per altri, invece, è poco chiaro quanto potenziale celino i videogiochi per insegnare ai più piccoli, o trasmettere comunque loro qualcosa. E perché no, dei valori o dei concetti. Certo, come non è vero che giocare a Grand Theaft Auto renda i gamer dei fuori legge, non è vero che provare una simulazione di recupero di un uomo sommerso da una valanga ci renda davvero capaci di farlo.

Tuttavia, la Guardia di Finanza ha puntato su questo media per fare vedere ai più piccoli come si comportano le Forze dell'Ordine in certe occasioni. Una trovata geniale, con un videogioco che non è certo agli standard dell'ultima generazione di console, ma è comunque dignitoso. E pure in 3D.

Ci si trova così a pilotare un elicottero seguendo le indicazioni fornite, per poi atterrare in una zona sicura dove far scendere cane ed operatore. Una volta a terra, nei panni del cane, l'utente si trova a dover fiutare le tracce per poter liberare il malcapitato (ed incosciente) che si è divertito a fare un fuori pista, scatenando una slavina che lo ha sommerso.

E fanno bene a definirsi "Finanzieri della nuova generazione". Allo stand dedicato, infatti è possibile trovare un simpatico fumetto con protagonisti Lupo Alberto e Finzy. Una accoppiata divertente e colorata che spiega ai più piccoli il lavoro della Fiamme Gialle.

Nicolò Giusti

Contatti

redazione@.luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK